Da Gardolo alla Somalia, per solidarietà.

luglio 2017

Dal punto di vista politico-amministrativo, la Somalia ha di recente avviato un grande percorso di rinnovamento, ma sul fronte della vita quotidiana rimane in gravi difficoltà per le frequenti siccità che tale nazione deve

affrontare. In questo 2017 la situazione appare essere drammatica, con un’ulteriore siccità addirittura più intensa della precedente. Nel 2016 le piogge primaverili sono state deboli e l'autunno disastrosamente arido. "Nella regione l'insicurezza alimentare è cronica", spiega Bradfield Lyon, professore associato al Climate Change Institute della University of Maine.

In Somalia l'irrigazione artificiale è praticamente inesistente e i contadini possono contare solo sulla pioggia. In più, la presenza delle milizie islamiste di al Shabaab non permette alle organizzazioni umanitarie di raggiungere le regioni più bisognose. "La siccità non era inattesa", dice Lyon. "Ma non c'è una rete di assistenza che possa attivarsi per rispondere all'emergenza". In più, certe informazioni non raggiungono chi più avrebbe bisogno di essere avvertito: "Se sei un contadino somalo non segui le previsioni del tempo stagionali della Columbia University" (http://www.nationalgeographic.it/wallpaper/2017/03/14/foto/somalia_siccita_-3452981/1/ ).

Da queste premesse, l’associazione “Una scuola per la vita- ONLUS” ha promosso una campagna di sensibilizzazione per una raccolta fondi finalizzata all’invio di provviste urgenti, per tentare di aiutare questo popolo in gravissime difficoltà di sopravvivenza e cercare di rispondere alla crisi alimentare e siccità che sta colpendo la Somalia. L’intervento umanitario di emergenza consiste nel fornire generi alimentari essenziali per garantire almeno un pasto al giorno per un mese a circa 36.000 persone.

Il circolo ACLI di Gardolo, il 17 giugno scorso, assieme all’associazione “Una scuola per la vita”, ha promosso una lotteria, a scopo di raccolta fondi; è stata messa in palio l’opera pittorica gentilmente donata dalla pittrice Gemma Nardelli Mosna. La partecipazione alla lotteria è stata notevole, a testimonianza del fatto che la solidarietà dei cittadini, di Gardolo e non, è sempre viva e preziosa. Il premio è stato assegnato al sig. Bruno, fortunato possessore del biglietto n. 898 (nella foto il signor Bruno felice del quadro vinto).

La lotteria ha permesso di raccogliere circa 2.500 euro, che sono stati consegnati all’associazione “Una scuola per la vita”, che userà tale contributo per aumentare le disponibilità finanziarie per acquistare le derrate alimentari che saranno inviate in Somalia nel corso del mese di luglio.

Per continuare con questo percorso di solidarietà e di vicinanza al popolo somalo, gravemente colpito da questi eventi, il circolo Acli di Gardolo proporrà anche la consueta e ormai tradizionale cena etnica, solitamente calendarizzata nel mese di ottobre.

Una scuola per la vita - Trento - Italia          -                 area riservata