COSTRUZIONE DI UN APPARTAMENTO PER ACCOGLIERE IN EMRGENZA 25 PERSONE CHE FUGGONO DALLE CALAMITA’ NATURALI E DALLA GUERRA.

Marzo 2020

Nel 2018 causa siccità prima ed inondazione dopo 800.000 cittadini somali sono fuggiti dalle campagne per rifugiarsi nella capitale Mogadiscio dove trovano con grande difficoltà un minimo di sopravvivenza.

Purtroppo questo fenomeno si ripete quasi annualmente.

Per dare un contributo a questa ciclica emergenza abbiamo pensato di ampliare l’edificio, che aveva funzioni di scuola materna, costruendo in elevazione un piano capace di accogliere provvisoriamente fino a 25 persone.

L’accoglienza dei rifugiati sarà provvisoria, il tempo necessario perché gli ospiti si organizzino. A riguardo stiamo approntando, in accordo con l’Associazione partner Madina Warsame, il regolamento per i fruitori del servizio.

Gli elaborati che qui illustriamo rappresentano il progetto che abbiamo avviato agli inizi del mese di marzo e un servizio fotografico dei lavori in corso.

La realizzazione di questo progetto è stata possibile grazie al finanziamento per il 50% della Regione Autonoma Trentino Alto Adige e per il restante grazie all’attività di raccolta fondi che Una scuola per la vita ha svolto nel corso dello scorso anno.

Una scuola per la vita - Trento - Italia          -                 area riservata